/Degrado alla stazione Anagnina: ‘Zero sicurezza e montagne di rifiuti’
Degrado alla stazione Anagnina

Degrado alla stazione Anagnina: ‘Zero sicurezza e montagne di rifiuti’

Storie di ordinario degrado alla stazione Anagnina tra le montagne di rifiuti. Un quadro inquietante che gli stessi residenti definiscono “da film horror”

Degrado alla stazione Anagnina

di Paola Orlando

Il degrado alla stazione Anagnina, capolinea della linea A della metro di Roma, è ormai all’ordine del giorno. Montagne di rifiuti, bottiglie di vetro rotte e altamente pericolose, vegetazione incolta.

Quello che gli abitanti della zona e non solo sono costretti a fronteggiare quotidianamente nell’area verde posta accanto al terminal dell’Anagnina è qualcosa di abominevole.

A nulla è valsa l’opera di bonifica disposta tempo fa. “Tutto come prima”, lamentano i residenti.

Per non parlare della questione sicurezza, totalmente assente in questa zona. “Un pericolo continuo, la sera c’è da avere paura”, tuonano ancora gli abitanti del quartiere.

Viaggiatori e residenti si dicono ormai esasperati nell’assistere ogni giorno ad una situazione di totale abbandono, a cui si aggiunge “l’indifferenza dell’amministrazione capitolina”, e sollecitano provvedimenti immediati.

Degrado alla stazione Anagnina, le responsabilità di Atac

A rincarare la dose di denunce, anche il consigliere comunale di Fratelli d’Italia nonché vice presidente dell’Assemblea Capitolina Francesco Figliomeni e il presidente del club delle libertà per le politiche sociali e sicurezza di Forza Italia Marco Rollero.

I due lamentano l’alto livello di sporcizia all’ingresso della stazione e la totale assenza di forze dell’ordine che ne garantiscano la sicurezza.

E chiamano in causa anche l’Atac, responsabile della stazione.

“Nei prossimi giorni”, annunciano, “presenteremo una dettagliata interrogazione in Campidoglio per la rimozione di un simile degrado e invieremo una specifica nota ad Atac, responsabile della stazione”.

Il degrado alla stazione Anagnina si protrae da tempo e che rischia di diventare un simbolo, per nulla edificante, della zona.

I residenti sul piede di guerra

“Stasera 21 novembre 2018 la Comunità Territoriale, costituita dal Coordinamento di CdQ e da Associazioni del VII Municipio, affronterà il Tema del Terminal Anagnina ed organizzerà una manifestazione pubblica”, scrive su Facebook il presidente del Cdq Osteria del Curato Elio Graziani.