Festa degli animali, torna la suggestiva manifestazione in Caffarella

Torna in Caffarella la tradizionale Festa degli animali domestici e da cortile in nome di Sant’Antonio Abate

festa_animali_caffarella

Torna la tradizionale Festa degli animali domestici e da cortile in Caffarella, organizzata quest’anno per domenica 22 gennaio. In prossimità della festa di Sant’Antonio Abate, protettore degli animali, l’Ente Parco organizza infatti ogni anno una grande festa per sottolineare la grande importanza degli animali domestici nella vista quotidiana delle persone.

La manifestazione è molto amata dagli abitanti della zona e non solo, e ha per questo sempre avuto una grande e calorosa partecipazione. Padroni e animali riuniti attorno al parroco per ricevere la benedizione sono uno spettacolo colorato e variopinto, affascinante e decisamente fuori dal tempo.

Le ultime edizioni hanno visto la partecipazione, in forma privata, della presidente della Camera dei Deputati Laura Boldrini, che ha portato i suoi gatti a ricevere la benedizione del parroco.

La Festa, che si svolge nell’area manifestazioni della Caffarella, ha infatti come evento centrale la Santa Messa che si conclude con la Benedizione degli animali. Per cani, gatti, uccellini, cavalli, pecore, asini (per citare solo quelli sempre presenti nelle passate edizioni) è quindi una giornata da protagonisti.

L’edizione 2017 sarà dedicata alle popolazioni colpite dal sisma, ai quali è dedicata una raccolta fondi già avviata dall’Ente Parco, e avrà come ospite speciale il Parco Nazionale dei Monti Sibillini, colpito al cuore nel corso degli eventi sismici dello scorso autunno.

L’evento centrale della manifestazione, la Santa Messa e la benedizione degli animali, si svolgeranno dalle ore 11.30.

Durante la giornata sono previste visite guidate attraverso i “sentieri della transumanza” e della Cisterna Ninfeo, la fattoria didattica, attività dimostrative per bambini ed adulti, stand informativi (parchi della Regione Lazio, Associazioni ambientaliste ed animaliste), stand di prodotti tipici dei comuni terremotati, la possibilità di pranzo e/o spuntino alla Casa del Parco, musica e infine chiusura con il falò di San Antonio.

La Festa degli animali domestici e da cortile sarà così una nuova domenica ecologica tutta da vivere nella valle della Caffarella a contatto con la natura e alla scoperta delle tradizioni della campagna romana.

Ecco il video dell’edizione del 2016:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *