/Appia Day, l’8 maggio apertura straordinaria della Regina Viarum (ma non per tutti)

Appia Day, l’8 maggio apertura straordinaria della Regina Viarum (ma non per tutti)

Una gran festa dedicata ad Antonio Cederna nel ventennale della sua scomparsa, un’occasione imperdibile per residenti e turisti

ViaAppia

L’8 maggio è l’Appia Day, una giornata dedicata alla Regina Viarum che si apre a tutti, tranne agli automobilisti. L’unica condizione per poter partecipare, infatti, è quella di essere a piedi o in bicicletta.

E ne vale davvero la pena partecipare, perché ci sarà l’apertura straordinaria e gratuita di tutti i monumenti, e sono attesi tanti esperti che accompagneranno i visitatori alla scoperta del più suggestivo museo a cielo aperto del mondo. Inoltre, non mancheranno trekking, archeotour in bici, street food, musica e attività per bambini. La maggior parte degli appuntamenti si concentrerà nel tratto dell’antica consolare compreso tra l’ex Cartiera Latina, sede del Parco, e il Mausoleo di Cecilia Metella.

L’iniziativa, promossa da una rete di associazioni locali e nazionali che ha già il patrocinio del ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture e del Parco Regionale dell’Appia Antica (è in attesa invece di ricevere quello del Mibact, del Campidoglio, di Regione e della Soprintendenza ai Beni Culturali e Archeologici) è dedicata a alla memoria di Antonio Cederna, il giornalista e politico ambientalista, tra i fondatori di Italia Nostra, che dedicò tutta la propria vita alla tutela dell’Appia Antica.

Per la prima volta, anche se solo per un giorno, verrà realizzato il suo sogno di un unico percorso archeologico dalla Colonna Traiana e dal Foro Romano fino ai Colli Albani che ingloba Colosseo, Palatino, Terme di Caracalla, Mura Aureliane e poi via via la Valle della Caffarella e l’area degli Acquedotti e che restituisce dignità, rispetto e prestigio internazionale alla più straordinaria area archeologica d’Italia.

La giornata sarà anche l’occasione per conoscere e percorrere il percorso del Grab, il Grande Raccordo Anulare delle Bici, la greenway ciclopedonale capitolina che ha il suo tratto più pregiato nella passeggiata archeologica da Piazza Venezia all’Appia Antica.

“Questa grande festa dell’8 maggio mira a realizzare un’Appia 365 Day, ovvero nel trasformare definitivamente, 365 giorni l’anno, l’Appia Antica nella porta d’accesso di una nuova Roma, di una metropoli che investe sul suo territorio, sulla sua cultura, sul suo paesaggio – spiega Alberto Fiorillo, Legambiente e Comitato promotore Appia Day – E per farlo il primo passaggio è quello di togliere le automobili che ancora utilizzano questo meraviglioso museo a cielo aperto come fosse una banale arteria di attraversamento”.